menu
Cerrar

Stucco veneziano: tutto su questa tecnica decorativa per le pareti

Lo stucco veneziano è una delle tecniche decorative più popolari per le pareti e anche per i soffitti. Una tecnica di pittura che risale al periodo del rinascimento e che permette di rinnovare le stanze della casa in modo semplice e veloce, portando loro un tocco di distinzione ed eleganza.

La finitura decorativa ottenuta con lo stucco veneziano simula perfettamente quella del marmo. Una texture unica che porta eleganza a pareti e soffitti. Ma, cos'è esattamente lo stucco veneziano, conosciuto anche come muro di stucco?

In questo articolo risponderemo ai principali dubbi su questo stucco decorativo: cos'è, i suoi principali vantaggi, dove può essere applicato così come l'applicazione passo dopo passo dello stucco veneziano o stucco a muro.

Parete del soggiorno in stucco veneziano
Soggiorno la cui parete è stata coperta di stucco veneziano in ocra.

Cos'è lo stucco veneziano?

Lo stucco veneziano è un rivestimento decorativo originario della città italiana di Venezia che risale al XV secolo. Una tecnica decorativa per soffitti e soprattutto pareti, per cui è anche chiamato stucco murale, la cui finitura e consistenza assomiglia al marmo lucidato.

È una forma di finitura e decorazione di pareti e soffitti, sia interni che esterni, composta da calce, polvere di marmo, gesso e pigmenti naturali.

Lo stucco veneziano è un intonaco disponibile in numerosi colori, da cui la sua versatilità, che si distingue per la resistenza che conferisce a pareti e soffitti oltre all'estetica. Un'estetica caratterizzata da una texture liscia e una lucentezza vellutata.

Caratteristiche principali dello stucco veneziano

Come già detto, la tecnica dello stucco veneziano viene da Venezia. In particolare dal periodo del Rinascimento, dove la modellatura e l'intaglio erano i protagonisti per ottenere ornamenti unici.

Ecco le caratteristiche principali che fanno dello stucco veneziano o stucco per pareti uno dei rivestimenti decorativi predominanti 6 secoli dopo la sua origine.

• Resistenza all'umidità e traspirabilità dello stucco veneziano

Due vantaggi che fanno dello stucco veneziano o stucco per pareti un rivestimento che impedisce all'umidità di accumularsi e condensare, rinforzando e impermeabilizzando pareti e soffitti e favorendo anche la traspirazione naturale.

• Lo stucco veneziano usa elementi naturali

I componenti che compongono lo stucco veneziano sono naturali. Elementi che non sono tossici e hanno anche proprietà antimuffa e antibatteriche.

• Lo stucco veneziano è molto facile da pulire

La manutenzione dello stucco veneziano è molto semplice, un valore aggiunto nella scelta di questo rivestimento per pareti e soffitti. Un panno umido è tutto ciò che serve per pulirlo.

• Alta durabilità dello stucco veneziano

Lo stucco veneziano è un rivestimento decorativo che gode di una grande durata, quindi se si sceglie questa tecnica per coprire pareti o soffitti si avrà un rivestimento in perfette condizioni per molto tempo.

• Alto valore decorativo dello stucco veneziano

Lo stucco veneziano è la prova che la semplicità non è antagonista dell'eleganza. Infatti, lo stucco veneziano rappresenta l'eleganza, la raffinatezza, la distinzione e persino il lusso come pochi altri rivestimenti decorativi.

stucco veneziano camera da letto muro principale
Camera da letto colorata con stucco veneziano sulla parete principale.

Dove si può usare lo stucco veneziano?

Anche se lo stucco veneziano può essere usato all'esterno, è più spesso usato per decorare gli spazi interni. Le stanze in cui questa tecnica è più comunemente usata sono i corridoi, i salotti e i bagni. Anche se è possibile coprire tutte le pareti, si consiglia di utilizzare lo stucco veneziano su una sola parete in modo che abbia più risalto e l'impatto visivo sia maggiore. Un altro dei nostri consigli è che la parete su cui si decide di applicare lo stucco veneziano o il muro di stucco sia di un colore più scuro rispetto al resto delle pareti.

Decidere di utilizzare lo stucco veneziano sulle pareti della camera da letto è un'idea non trascurabile, perché anche se è meno probabile trovarlo in questa stanza è una tecnica decorativa altrettanto potente come appeal visivo. I toni chiari predominano in questo caso. Colori come il bianco, il beige o il grigio predominano per dare un nuovo stile alla parete principale della stanza e darle uno stile signorile.

È anche comune applicare lo stucco veneziano sul soffitto, soprattutto nelle stanze con soffitti alti. Usare questa tecnica non solo migliorerà l'altezza della stanza, ma creerà anche un effetto visivo di "vicinanza" al pavimento, risultando in una stanza accogliente e accattivante.

Planta baja vivienda con estuco veneciano en paredes
Un grande piano terra di una casa dove lo stucco veneziano è stato usato per decorare le pareti.

Come applicare lo stucco veneziano sui muri

Ora che sai esattamente cos'è lo stucco veneziano, dove può essere usato e quali sono le sue caratteristiche più importanti, probabilmente ti stai chiedendo come applicarlo su pareti e soffitti.

In questa sezione spieghiamo il processo passo dopo passo dell'applicazione dello stucco veneziano o stucco per pareti. Prendete nota!

1. Assicurarsi che le pareti siano in buone condizioni prima di applicare lo stucco veneziano

Controllare che le pareti siano in condizioni ottimali: pulite dalla polvere e senza irregolarità, crepe o imperfezioni. In altre parole, completamente liscie.

2. Mescolare lo stucco veneziano con il colorante scelto

Il passo successivo è quello di mescolare la pasta di stucco con il colorante scelto in un secchio e mescolare fino ad ottenere la consistenza e il colore desiderato. È anche possibile acquistare una vernice per stucco, una pasta pronta all'uso già pigmentata e pronta a decorare il muro.

3. Applicare la prima mano di stucco veneziano

Ora è il momento di iniziare a decorare la parete o il soffitto con lo stucco veneziano. Applicare la prima mano di stucco veneziano in modo uniforme con una spatola in modo che la superficie sia il più liscia possibile.

Quando il muro è completamente coperto, lasciare asciugare per almeno 6 ore. Dopo questo tempo, usare una spatola o carta vetrata per lisciare la superficie e rimuovere qualsiasi sbavatura residua.

4. Applicare una seconda mano di stucco veneziano

Applicare una seconda mano di stucco veneziano sulla parete o sul soffitto seguendo lo stesso processo del passo precedente. In questo caso, lasciatelo asciugare per 24 ore e usate un panno per togliere la polvere.

5. Applicare la terza mano di stucco veneziano

Applicare la terza e ultima mano di stucco veneziano. A differenza delle due mani precedenti, fatelo in modo irregolare e lasciando punti strategici della parete o del soffitto non riempiti. Lasciare asciugare per circa 30 minuti.

6. Lucidatura per ottenere l'effetto marmo

L'ultimo passo è applicare uno strato di cera per lucidare la parete o il soffitto su cui è stata usata la tecnica decorativa dello stucco veneziano. Questa cera è la causa dell'effetto marmo così caratteristico dello stucco veneziano.

Una cera che non solo dà lucentezza alla superficie, ma protegge anche lo stucco veneziano. Il metodo di utilizzo della cera è quello di applicarla con movimenti circolari.

 Parete anteriore del bagno con stucco veneziano
Bagno con stucco veneziano sulla parete anteriore.

Microcemento, il miglior sostituto dello stucco veneziano per le pareti

E se ti dicessimo che c'è un altro rivestimento decorativo che offre la stessa finitura dello stucco veneziano ma più economico e con più vantaggi? È il caso del microcemento, uno stucco decorativo capace di fornire la stessa textura dello stucco veneziano e che è anche ugualmente resistente all'umidità ambientale, impermeabile all'acqua corrente se si usa un sigillante e molto durevole.

Inoltre, il microcemento permette di rinnovare le pareti e i soffitti altrettanto rapidamente e senza bisogno di lavori di costruzione o detriti. Senza contare che è resistente alla luce del sole (può quindi essere usato all'aperto), è più economico e resiste all'abrasione, all'usura e all'attrito. E soprattutto, essendo un rivestimento compatibile con praticamente tutti i tipi di materiali (piastrelle, ceramica, piastrelle, cemento, gesso, cartongesso...) permette di essere applicato in molte più stanze ampliando così notevolmente la gamma di possibilità.

Iscriviti alla nostra newsletter

Ricevi nella tua e-mail i consigli per l'applicazione e la cura del microcemento, le ultime tendenze e le novità dei prodotti Topciment.